Sono di Offida (AP) e di Alì Terme (ME) le due classi vincitrici del concorso “Accendiamo l’idea” promosso da Ecolamp e Legambiente.

Per la SEZIONE DISEGNO si tratta della 5° A dell’Istituto comprensivo Ciabattoni – Scuola primaria di Offida (AP) con l’opera dal titolo L’ecoviaggio. Autori: Damiani Claudia, Camilli Angelica, Amabili Astrid, Carboni Lorenzo.

Disegno vincitore concorso Accendiamo l'Idea di Ecolamp e Legambiente

5° A dell’Istituto comprensivo Ciabattoni – Scuola primaria di Offida (AP)

Per la SEZIONE SLOGAN è stata invece selezionata la classe 3°A dell’Istituto Comprensivo – Scuola secondaria di I grado di Alì terme (ME), per lo slogan “Recuperare ogni mio componente è un’idea vincente”.

3°A dell’Istituto Comprensivo – Scuola secondaria di I grado di Alì terme (ME)

Il concorso, partito a settembre e conclusosi a dicembre 2014, ha visto la partecipazione di oltre 70 classi di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Con le oltre 500 opere presentate gli studenti e i loro insegnanti hanno dimostrato di essere estremamente attenti alle tematiche del riciclo e del recupero.

Al concorso hanno partecipato scuole di tutta Italia, di 36 città e 31 province diverse, tra cui: Aversa (CE), Adelfia (BA), Alì Terme (ME), Angri (SA), Arzergrande (PD), Barletta, Borgia (CZ), Candela (FG), Chȃtillon (AO), Chieti, Falconara Marittima (AN), Ferentino (FR), Genova, Giugliano in Campania (NA), Grosso (TO), Maddaloni (CE), Molinara (BN), Mondovì (CN), Nardò (LE), None (TO), Offida (AP), Palau (OT), Pastrengo (VR), Pomigliano d’Arco (NA), Pontassieve (FI), Pontenure (PC), Prossedi (LT), Quindici (AV), Reggio Calabria, Roma, Sciacca (AG), Solbiate Olona (VA), Tocco a Casauria (PE), Torino, Vallefoglia (PU) e Vigasio (VR).

Sono milioni le sorgenti luminose vendute ogni anno in Italia. Ma una volta esauste sappiamo come trattare questo rifiuto speciale? Da questa semplice domanda, a cui molti ancora non sanno rispondere, è nato “Accendiamo l’idea!”, il concorso a premi promosso da Ecolamp e Legambiente con l’intento di stimolare la creatività e l’ingegno degli studenti, dando loro l’opportunità di riflettere ed essere più consapevoli dell’importanza della raccolta e dello smaltimento corretto delle lampadine.

Il concorso è stato rivolto agli alunni delle scuole primarie e ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Alle due differenti categorie di partecipanti è stato chiesto nel primo caso di realizzare un disegno che rappresentasse uno dei modi corretti di conferire le lampadine non più funzionanti; nel secondo, di ideare uno slogan, corredato o meno da grafica, per incentivare la raccolta differenziata delle lampadine esauste.

Le due classi vincitrici, una per ciascuna categoria, sono state premiate con materiali scolastici per un valore di 500 euro. Gli elaborati sono stati inoltre pubblicati sul sito di Ecolamp e sul sito di Legambiente Scuola e Formazione.

La giuria, composta da rappresentanti sia di Legambiente sia di Ecolamp, ha valutato i progetti principalmente in base a due criteri: coerenza degli elaborati con il tema dato e creatività espressa dai ragazzi. Il numero consistente dei lavori sottoposti a votazione ha richiesto un’attenta ed impegnativa attività di valutazione, che alla fine ha portato all’individuazione dei vincitori con parere della giuria pressoché unanime, pur essendo diversi i disegni e gli slogan considerati meritevoli.

Ecolamp, che cura da sempre la comunicazione e l’informazione verso le scuole, gli studenti e gli insegnanti, ha dedicato alle scuole un’area del sito web con materiali informativo/didattici scaricabili. Diverse sono le iniziative che nel passato hanno ottenuto anche il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Legambiente Scuola e Formazione è l’associazione professionale degli insegnanti, degli educatori e dei formatori ambientalisti, riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione quale ente qualificato per la formazione del personale scolastico. L’associazione promuove progetti educativi tematici, occasioni di formazione in presenza e a distanza, proposte di turismo educativo, volontariato svago e studio con le quali i ragazzi e i bambini possono sentirsi protagonisti e conoscere modi di vita e punti di vista nuovi.

Data la positiva esperienza della prima edizione di “Accendiamo l’idea” è già in programma il prossimo lancio del concorso, con nuovi spunti creativi. Il bando verrà presentato e proposto alle scuole di tutta Italia a settembre 2015, con l’apertura del nuovo anno scolastico.

IMM-copertina_concorso