Dal 13 al 18 marzo 2016 Ecolamp ha partecipato alla fiera Light+Building di Francoforte con un stand condiviso con altri 4 sistemi di conformità europei e sotto l’ombrello di EucoLight, l’associazione europea, nata nel 2015, per dare voce ai Sistemi Collettivi RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) specializzati nel gestire la raccolta e il riciclo delle lampadine e degli apparecchi di illuminazione, di cui Ecolamp è tra i soci fondatori.

EcolampAtEucolightStandIl consorzio italiano, alla più importante fiera mondiale dell’illuminazione, ha avuto l’occasione di incontrare i produttori protagonisti del mercato mondiale ed in particolare quelli presenti sul mercato italiano e proporre loro (primi fra tutti ai potenziali freerider) l’adesione al Consorzio a garanzia del pieno rispetto della normativa RAEE.

Ecolamp, infatti, assumendosi la responsabilità di raccolta e riciclo ai sensi del decreto RAEE e del complesso delle norme ad esso collegate, da oltre dieci anni si impegna a rendere, per i propri aderenti, l’obbligo di conformità alla normativa il più semplice ed efficiente possibile.

Light and Building 2016 per Ecolamp e i colleghi di Danimarca, Germania, Spagna e Gran Bretagna è stata perciò l’occasione per informare tutti i soggetti che in Europa introducono sul mercato prodotti di illuminazione:

  • che si tratta di AEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) per le quali, specifiche normative impongono la gestione del fine-vita;
  • che esiste un’apposita direttiva Europea a cui i singoli Stati Membri hanno fatto riferimento nella trasposizione nazionale, che prevede una serie di obblighi per i Produttori e
  • che per adempiere a questi obblighi in tutta Europa sono presenti appositi Sistemi di Conformità del Produttore (come Ecolamp) dedicati a gestire la filiera della raccolta e del riciclo dei rifiuti derivanti da questi prodotti.

IMG_2751La formula dello stand condiviso ha inoltre consentito di testimoniare come l’appartenenza ad un network europeo di omologhi consorzi, rappresenti un fondamentale punto di forza che garantisce la condivisione continua di best practice e la capacità di rispondere alle sfide provenienti dall’Unione Europea, interagendo in maniera efficace con le istituzioni e gli altri enti, per migliorare il sistema normativo che fa capo ai rifiuti del comparto dell’illuminazione.

Analogamente, sul fronte italiano, Ecolamp è da sempre presente ai principali tavoli di consultazione relativi al complesso delle disposizioni in materia RAEE: si va dal decreto uno contro zero, al decreto trattamento, dallo Statuto Tipo al decreto sulle garanzie finanziarie, per citare solo i più recenti.

I numeri dell’edizione 2016 della manifestazione di Francoforte confermano la leadership di questo evento tra le fiere dedicate al lighting e alle tecnologie per l’edilizia intelligente: sono stati ben 2.589 gli espositori presenti, provenienti da 55 Paesi e distribuiti su uno spazio espositivo di 248.500 metri quadri. Anche il livello di internazionalità ha raggiunto quest’anno livelli ancor più elevati delle edizioni passate con il 67 per cento degli espositori e il 49 per cento dei visitatori non tedeschi. L’appuntamento con Light+Building è per il 18 marzo 2018.