Un impegno congiunto quello di Ecolamp e Legambiente a favore di una corretta raccolta delle lampade a basso consumo esauste che prosegue anche nel 2014, per il terzo anno consecutivo. La collaborazione quest’anno è partita a febbraio a bordo del Treno Verde, iniziativa di Legambiente e Ferrovie dello Stato. Il convoglio ha fatto tappa in 10 città italiane, da Palermo a Torino, dal’11 febbraio al 28 marzo. Ecolamp ha partecipato in qualità di partner ufficiale dell’iniziativa e ha accolto i trentamila visitatori, di cui oltre settemila studenti, sulla carrozza tre dello speciale treno dedicato alla sostenibilità ambientale.

All’interno del vagone riservato alla casa ecologica, dove particolare attenzione è stata riservata alla gestione dei rifiuti domestici, Ecolamp ha potuto illustrare in un’area interattiva le corrette modalità di raccolta differenziata delle lampadine e i benefici che derivano dal riutilizzo delle materie prime recuperate. Grazie alle installazioni predisposte da Ecolamp, i visitatori hanno avuto la possibilità di vedere con i propri occhi quanto e cosa si può effettivamente recuperare dal trattamento delle sorgenti luminose. A tutti gli ospiti, inoltre, Ecolamp ha donato il pratico adesivo “Io separo le lampadine dagli altri rifiuti!” suggerendo di applicarlo a casa su un piccolo contenitore, come una scatola da scarpe, da utilizzare per conservare in sicurezza le lampadine esauste prima di portarle all’Isola Ecologica più vicina oppure al negoziante, usufruendo del servizio uno contro uno.

Le due diverse modalità per conferire le sorgenti luminose esauste sono state anche illustrate grazie a due video cartoon (visualizzabili qui: cartoon 1cartoon 2), proiettati all’interno dell’installazione Ecolamp, che racoontano in modo spiritoso il corretto percorso della lampadina da casa all’impianto di trattamento. Gli animatori di Legambiente, inoltre, hanno sottoposto agli studenti delle scuole in visita un quiz interattivo per verificare il grado di conoscenza della raccolta differenziata delle sorgenti luminose.

Grande successo anche per la seconda attività prevista dalla partnership con l’associazione ambientalista. Il 12 e 13 aprile venti centri commerciali sparsi sul territorio nazionale hanno ospitato Illumina il riciclo, la campagna di sensibilizzazione che ha visto impegnati i volontari di Legambiente e il Consorzio. L’iniziativa, al suo terzo anno di vita, è rivolta ai cittadini affinché possano scegliere comportamenti responsabili e virtuosi, a tutela dell’ambiente e della loro salute, smaltendo correttamente le lampadine di nuova generazione giunte a fine vita. Ma ha anche l’obiettivo di informare i consumatori su cosa sono i rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) e dare qualche indicazione sul nuovo decreto Raee (DLgs 49/2014) in vigore proprio dal 12 aprile, che introduce diverse novità per il miglioramento della raccolta, il riutilizzo e il riciclo di questi rifiuti.
Tra gli eventi in programma nel week-end l’appuntamento clou si è tenuto il 12 aprile a Roma, presso il Centro Commerciale Auchan Casalbertone, alla presenza del vicepresidente di Legambiente, Edoardo Zanchini e il direttore generale di Ecolamp Fabrizio D’Amico, sostenuto dal messaggio video del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, ripreso da diverse emittenti Tv nazionali che hanno dedicato un servizio alla manifestazione. Tra le città coinvolte: Palermo, Terracina, Salerno, Potenza, L’Aquila, Pavia, Matelica (Mc), Pontassieve (FI), Bassano del Grappa, Susa (To), Milano, Modica (Rg) e Pachino (Sr), Bologna, Rimini, Cosenza, Siracusa, Rubano (Pd), Avigliana, Bari, Roma e Fermo (Fm).

L’iniziativa è stata anche evento social, con numerosi post ad annunciare l’appuntamento e oltre 600 foto di visitatori presso gli infopoint, immortalati con una lampadina in mano, postate sulla pagina Facebook di Ecolamp. In totale sono state registrate 69.592 visite, oltre 900 condivisioni e 74 retweet.

La prossima attività di collaborazione fra Ecolamp e Legambiente sarà un concorso dedicato alle scuole primarie e secondarie che verrà lanciato il prossimo settembre al rientro degli studenti dalle vacanze estive.