Presentato il Rapporto Annuale 2021: occasione per affrontare le importanti criticità già aperte e nuovi fronti di intervento per il prossimo anno.

Si è tenuta lo scorso 15 luglio l’Assemblea Generale della Optime Osservatorio per la Tutela del Mercato dell’Elettronica in Italia, di cui il consorzio Ecolamp è socio.

Nel corso della prima parte dell’assemblea, quella privata riservata ai soci, è stato confermato il Presidente Davide Rossi e annunciato, in un Consiglio Direttivo interamente confermato, l’ingresso di Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale Di FAPAV.

Alla presenza anche di ospiti e stampa, è stato presentato il Rapporto Annuale, che ha analizzato tutte le principali criticità riscontrate nel corso di questo ultimo anno, con un particolare riferimento alle problematiche aperte, tra le quali evasione IVA e spread fiscale, evasione SIAE, evasione RAEE, nuove etichette energetiche, truffe e responsabilità delle piattaforme.

Inoltre, sono stati affrontati nuovi fronti di intervento per il prossimo anno, come le maglie larghe in alcune dogane europee, le derive connesse al processo di switch-off televisivo e del refarming della banda 700 MHz, la vendita di software pirata e le aste promosse via social e il ruolo delle piattaforme di instant messaging.

Ringrazio tutti gli associati per la rinnovata fiducia. Siamo profondamente convinti della validità dei nostri obiettivi e della strada intrapresa fino ad oggi per raggiungerli. Inoltre, con le importanti adesioni di questi ultimi giorni, soprattutto per quel che concerne FAPAV, Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali, e CNCC, Consiglio Nazionale Centri Commerciali, guardiamo con ulteriore ottimismo al raggiungimento dei traguardi che ci siamo prefissi e non possiamo che constatare, tra tutti gli operatori che in qualche modo sono coinvolti in questo settore, una sempre maggior consapevolezza sul valore della missione che abbiamo deciso di perseguire dando vita alla Optime, ossia la tutela del Mercato dell’Elettronica in Italia, a beneficio di consumatori ed operatori.” commenta Davide Rossi, Presidente della Federazione Optime, e prosegue, in merito alla relazione annuale: “Non è certo un esercizio semplice sintetizzare in un breve capitolo conclusivo le molte, variegate, articolate, intricate minacce che sono state individuate dall’Osservatorio e che si è cercato di raccontare e spiegare in queste pagine. La alta missione che Optime si è incaricata di svolgere a tutela del Mercato dell’Elettronica in Italia, infatti, presuppone un approccio olistico alla legalità: nessuno può dirsi corretto se fa affari con operatori senza scrupoli perché dal punto di vista legale non è – ancora, speriamo per poco – tenuto a fare verifiche sulla identità o sugli omessi adempimenti del proprio compagno di viaggio commerciale. Ecco allora che solo combattendo con il massimo impegno di tutti gli operatori – compresi quelli che amano porsi come outsider e sventolano il proprio pedigree di innovatori – ogni forma di illegalità sarà possibile garantire un futuro solido per le imprese che sapranno così essere partner affidabili nel supporto e nella esecuzione di ogni iniziativa pubblica mirata alla Ripresa e alla Resilienza dell’Italia”.