Comunichiamo che è stata attivata la funzione che consente ai produttori di indicare al Registro AEE la fascia o le fasce di appartenenza per la categoria 5.1 Apparecchi di Illuminazione, indicando altresì, nel caso di appartenenza a più fasce, il numero di pezzi immessi sul mercato nazionale per ciascuna fascia, in base a quanto previsto dal D.M. 12 Maggio 2009 “Modalità di finanziamento della gestione dei rifiuti di apparecchiature di illuminazione da parte dei produttori delle stesse”.

In sostanza le imprese che hanno già comunicato il dato relativo ai pezzi e al peso complessivo degli Apparecchi d’Illuminazione devono fornire un ulteriore dettaglio suddividendo la quantità, espressa in pezzi e peso, nelle tre fasce previste (<2 kg, tra 2 e 8 kg, > 8 kg).

Ricordiamo che:

1) Le imprese dovranno integrare i dati comunicati al momento dell’iscrizione che erano riferiti al 2006 o, nel caso in cui l’azienda non avesse svolto l’attività oggetto di comunicazione nel 2006, riferiti al 2007;

2) Il dato sull’immissione complessiva sul mercato di apparecchi di illuminazione, comunicato al momento dell’iscrizione, sarà mantenuto; 

3) Per gli apparecchi di illuminazione di cui al alla categoria 5.1 le imprese dovranno comunicare per ogni fascia di peso, oltre al numero dei pezzi anche il peso complessivo degli stessi. 

4) Per quanto riguarda le sorgenti luminose, i pezzi sono già stati comunicati da tutti i produttori al momento dell’iscrizione ed il peso è stato integrato, su richiesta del Comitato di Vigilanza e Controllo RAEE nel luglio 2008. Questo è stato fatto dalla maggior parte delle imprese. La parte dei produttori che non ha provveduto all’integrazione può farlo in qualsiasi momento.

La scadenza per la comunicazione delle modifiche è il 15 settembre 2009, cioè 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto di cui sopra (17 luglio 2009).

La trasmissione di queste informazioni al registro deve avvenire, da parte di ogni produttore, con una pratica di variazione da trasmettere via telematica tramite il sito www.impresa.gov.it.

Sul sito www.registroaee.it UNIONCAMERE ha reso disponibile un manuale che illustra ai produttori come operare.

A fronte della pratica i produttori dovranno versare un diritto di segreteria pari a 30,00 € ed un imposta di bollo pari a 14,62 € con le modalità previste al punto 3.8 del manuale allegato.