Ecolamp aderisce alla Settimana Europea dell’Energia Sostenibile

13/06/2012

Milano 13 giugno 2012 – Il successo della precedente edizione ha spinto Ecolamp, il Consorzio senza scopo di lucro per la raccolta e il trattamento delle lampade fluorescenti esauste, ad intervenire anche quest’anno alla manifestazione organizzata dall’Associazione NordEstSudOvest nell’ambito degli eventi che si svolgeranno in tutta Europa in occasione della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile. Promossa e sostenuta dalla Commissione Europea fin dal 2006, anche quest’anno l’iniziativa coinvolgerà centinaia di città in 30 Paesi al mondo con l’obiettivo di sensibilizzare cittadini, istituzioni, mondo imprenditoriale e l’intera opinione pubblica sull’utilizzo delle energie rinnovabili, il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale.

Dal 16 al 24 giugno la città di Mestre e quest’anno anche quelle di Venezia e Chioggia diventeranno il cuore italiano della Settimana ospitando il più importante ciclo di eventi in Europa, secondo solo a quello di Bruxelles.

Un ricco programma di iniziative, esibizioni, workshop verrà sviluppato durante l’intera settimana, a partire dall’inaugurazione della mostra allestita anche quest’anno a Mestre presso la Torre Civica dal titolo “Torre dell’Energia Sostenibile” e della mostra “Aphrodite Water Art” a Venezia. Si succederà un ampio calendario di convegni che prenderanno in esame tutti gli aspetti dell’energia sostenibile, da quelli settoriali a quelli generali. In particolare, Ecolamp parteciperà con un proprio intervento al Convegno “Rifiuti a km zero ed energia pulita”, che si terrà venerdì 22 alle ore 17,30 presso Il Palco, in Piazzetta Battisti 13 a Mestre.

La partecipazione di Ecolamp, inoltre, è prevista all’interno dell’area espositiva che sarà situata nel centro della città di Mestre, in Piazza Ferretto, dove il Consorzio sarà presente con uno spazio informativo durante tutta la durata della manifestazione, qui verranno fornite notizie e consigli utili, accompagnati da simpatici gadget, per effettuare correttamente la raccolta delle sorgenti luminose di nuova generazione giunte a fine vita.

“Siamo ben lieti di rinnovare l’adesione a questa manifestazione a cui già l’anno scorso abbiamo avuto il piacere di partecipare e invitiamo tutti i cittadini che saranno a Mestre durante la Settimana Europea dell’Energia Sostenibile a venirci a trovare presso lo stand Ecolamp e scoprire i comportamenti più corretti per differenziare la raccolta dei rifiuti da sorgenti luminose a basso consumo – dichiara Fabrizio D’Amico, direttore generale di EcolampD’altra parte il rapporto tra il Consorzio e il Veneto è ormai consolidato, sono sempre più frequenti, infatti, le nostre iniziative in questa regione. Nel 2012, in particolare, abbiamo avviato una collaborazione con il Comune di Rovigo, oltre all’ormai consueto appuntamento con il Carnevale di Venezia, da aprile, poi, Ecolamp è anche a Gardaland, all’attrazione dei Corsari, un’occasione per imparare divertendosi! E il Veneto risponde in modo positivo alle nostre attenzioni: i dati di raccolta in questa regione sono infatti in continua crescita e ci auguriamo che proceda per tutto il 2012 il trend registrato nei primi mesi dell’anno in corso”.

Rispetto al corrispondente periodo nel 2011, la raccolta in Veneto è cresciuta di quasi il 5%, con oltre 87 tonnellate già recuperate nei primi cinque mesi dell’anno (n.d.r. dati al 1° giugno 2012).

Nello specifico, il circuito professionale ha registrato l’incremento maggiore con + 16,5% ritirato dal Consorzio direttamente presso gli installatori, attraverso il servizio gratuito Extralamp, e + 22% conferito direttamente nei Collection Point (centri di raccolta per gli operatori del settore illuminotecnico convenzionati con Ecolamp) presenti sul territorio, cui si aggiunge la raccolta proveniente dai cinque Grandi Centri presenti nelle province di Venezia, Padova, Rovigo e Vicenza e quella generata dai cittadini che possono conferire le lampade a basso consumo esauste presso le isole ecologiche comunali attrezzate per la raccolta dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).