L’isola che c’è. Nasce l’applicazione di Ecolamp per smartphone e tablet

10/06/2011

 

Ecolamp, il consorzio per il recupero e il trattamento di apparecchiature di illuminazione, ha creato un’applicazione per smartphone e tablet che prevede la geolocalizzazione delle isole ecologiche sul territorio nazionale, attraverso delle mappe interattive.

 

Le isole ecologiche Ecolamp in tutt’Italia sono già quasi 1.700 e il numero di consumatori che si recano nell’isola per la raccolta delle lampade a basso consumo è in continuo aumento, raggiungendo nell’ultimo anno risultati sorprendenti.
Sempre di più sono infatti gli italiani attenti a non inquinare e propensi al riciclo.
Ecolamp ha così deciso di semplificare la strada virtuosa di tutti coloro che hanno a cuore la tutela dell’ambiente e la salute di tutti noi, rendendo ancora più agevole la raccolta differenziata delle lampade a basso consumo.
 
Più facile da fare che da raccontare, l’applicazione, nata dalla creatività di Eggers2.0 e con lo sviluppo tecnico di Maiora Labs, permette all’utente di scoprire l’isola ecologica più vicina o in alternativa, inserendo un Cap, una città oppure un indirizzo, ricevere precise indicazioni per raggiungere l’isola ecologica a piedi, in auto o con i mezzi pubblici.
Gli utenti inoltre riceveranno informazioni riguardanti le isole ecologiche e aggiornamenti sulle iniziative di Ecolamp.
 
Un’applicazione per tutti: disponibile per iphone e ipad, ma anche per smartphone e tablet android e gratuitamente scaricabile, oltre che dai maggiori market store (Android e Apple), anche dal sito istituzionale Ecolamp.
 

Il Consorzio Ecolamp si dimostra ancora una volta attento alla comunicazione verso il cittadino e all’utilizzo di strumenti multimediali diversi, incentivando e incoraggiando l’impulso alla raccolta differenziata delle lampade a basso consumo e dei tubi fluorescenti esausti.

 

 

Scarica l’applicazione per smartphone e tablet Apple >

Scarica l’applicazione per smartphone e tablet Android >