Consumatore

Il trattamento dei RAEE, Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, garantisce vantaggi ambientali, sanitari ed economici, il corretto smaltimento e la messa in sicurezza di sostanze pericolose e il recupero di materiali impiegabili per nuove produzioni. In questo modo i rifiuti si trasformano in risorse, dando così concreta applicazione al concetto di economia circolare.

Ma come è possibile contribuire a questo circolo virtuoso? Prima di tutto facendo una corretta raccolta differenziata.

Che cosa sono i RAEE

Tutti i prodotti che, per il loro corretto funzionamento, necessitano di essere alimentati da energia elettrica, pile o batterie vengono definiti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE) e alla fine della loro vita utile diventano RAEE, Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Sono rifiuti che vanno raccolti separatamente dagli altri così da consentirne un corretto trattamento.

I RAEE non sono tutti uguali

In base alle loro caratteristiche, i RAEE si dividono in diverse categorie (raggruppamenti) a cui corrispondono contenitori specifici. All’isola ecologica comunale troveremo contenitori dedicati a ciascuna categoria, così da consentirne un riciclo più corretto ed efficace. Per sapere come separarli correttamente rivolgiamoci al personale del centro di raccolta oppure consultiamo il sito ecolamp alla pagina Prodotti interessati

Dove possono essere conferiti i RAEE

Le opzioni a disposizione del cittadino sono principalmente due:

  1. Il cittadino può portare questi rifiuti presso le isole ecologiche comunali. Per conoscere il punto di raccolta più vicino basta consultare la mappa online di Ecolamp, che consente una ricerca per prossimità: Centri di Raccolta
  2. I RAEE possono essere anche consegnati in tutti quei negozi che vendono articoli elettrici ed elettronici – quindi non solo nei punti vendita specializzati:
    • I cittadini possono restituire, in rapporto di 1 a 1, le vecchie lampade o gli apparecchi non più funzionanti, al momento dell’acquisto di prodotti nuovi equivalenti (Ritiro Uno contro Uno).
    • Dal 2016 si è aggiunto il cosiddetto Ritiro Uno contro Zero, che consente di restituire ai negozianti l’apparecchiatura non più funzionante senza alcun obbligo di acquisto. Questa opzione riguarda i RAEE di piccolissime dimensioni (inferiori ai 25cm) ed è obbligatoria solo per i distributori con superficie di vendita dedicata alle AEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) superiore ai 400 mq. È comunque applicabile, volontariamente, anche da punti vendita di minori dimensioni.

Cosa succede dopo aver smaltito correttamente i miei RAEE

I consorzi come Ecolamp si occupano del ritiro dei RAEE raccolti presso i luoghi di conferimento e li trasportano con appositi mezzi ad impianti di trattamento specializzati. Qui i RAEE vengono lavorati così da separare i diversi materiali, recuperarne fino ad oltre il 96% e smaltire correttamente ciò che non è recuperabile.

Dedicati a te

Trova l’isola ecologica

Trova il centro di raccolta comunale più vicino, per il conferimento dei RAEE domestici.

Nuova luce al recupero!

Un servizio dedicato al recupero delle lampade esauste nei negozi della distribuzione.

concorsoS-2-mini
Raccogliamo valore

Il percorso didattico e il concorso a premi di Ecolamp, dedicato a tutte le scuole.

Dedicati a te

Trova l’isola ecologica più vicina a te

Cerca il centro di raccolta comunale più vicino a te!

Nuova luce al recupero!

A Milano un mezzo dedicato alla raccolta delle lampade a basso consumo esauste

Raccogliamo valore

Il nuovo percorso didattico e il concorso a premi dedicato da Ecolamp a tutte le scuole Primarie e Secondarie.

Le ultime News

News
23 Novembre 2020
SERR 2020: i consigli di Ecolamp
23 Novembre 2020
by Monia Maccarini
16 Novembre 2020
by Monia Maccarini
29 Settembre 2020
by Monia Maccarini
3 Luglio 2020
by Monia Maccarini
3 Aprile 2020
by Monia Maccarini

Iscriviti alla Newsletter Ecolamp!