Il consorzio

Insieme, raccogliamo valore

Ecolamp, nato nel 2004 per volontà delle aziende leader del comparto illuminotecnico presenti sul mercato italiano, è un consorzio senza scopo di lucro che gestisce, per conto dei propri consorziati, il corretto riciclo dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia. Ad oggi aderiscono ad Ecolamp oltre 200 produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE). 

Tutte le aziende consorziate sono accomunate dalla ferma volontà di salvaguardare l’ambiente, cercando soluzioni tecnologicamente innovative, economicamente sostenibili e operativamente efficaci, per l’impostazione e la gestione di un corretto sistema di raccolta e trattamento dei RAEE.

Nel rispetto del Decreto Legislativo 49/2014 (14 marzo 2014), il Consorzio – che opera senza fini di lucro – offre:

  • il servizio di ritiro dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche appartenenti ai raggruppamenti R4 e R5,  dai centri comunali di raccolta presenti su tutto il territorio nazionale, secondo le indicazioni del Centro di Coordinamento;
  • Il trasporto dei RAEE ritirati presso centri di stoccaggio intermedi e il successivo trasferimento agli impianti di trattamento;
  • il  trattamento e recupero dei RAEE in impianti selezionati, accreditati al CdC RAEE e certificati ISO.
  • la fornitura in comodato gratuito (ai punti di raccolta preposti al ritiro dei RAEE) di contenitori di sua proprietà, appositamente progettati per raccogliere e trasportare le sorgenti luminose in condizioni di massima sicurezza;

Ecolamp mette inoltre a disposizione degli utenti professionali una serie di servizi per la corretta gestione delle apparecchiature a fine vita ritirate al cliente domestico o alle aziende. Servizi specifici, pensati per rispondere alle diverse esigenze di questa categoria di soggetti. Vai alla SEZIONE DEDICATA Continua a leggere ↓

BROCHURE-ECOLAMP

scarica la brochure istituzionale del Consorzio

Leggi di più

I NOSTRI VIDEO