Transcodifica a Registro AEE in vista dell’Open Scope

01/08/2018

Il Comitato di vigilanza e controllo ha disposto che, per i produttori e i sistemi collettivi iscritti a Registro Nazionale, venga effettuata una riassegnazione d’ufficio dei prodotti, dalle precedenti tipologie contenute nell’Allegato II, alle nuove dell’Allegato IV del d.lgs. n. 49/2014, sulla base di una tabella di transcodifica approvata lo scorso 19 luglio.

Il Registro Nazionale AEE comunica perciò che l’accesso al portale è interrotto fino a giovedì 2 agosto, per consentire di operare la corretta riassegnazione delle AEE nelle nuove categorie, in funzione dell’entrata in vigore del campo aperto di applicazione, il prossimo 15 agosto.

Alla riapertura del portale, i produttori attualmente iscritti potranno verificare se le tipologie attribuite in automatico siano effettivamente coerenti con le apparecchiature immesse sul mercato.

La transcodifica avviene secondo questi criteri:

  1. Nei casi in cui ad una tipologia “vecchia” corrisponde una tipologia “nuova”, la conversione sarà univoca: ad esempio da 1.17-apparecchiature per il condizionamento a 1.4-condizionatori, deumidificatori, pompe di calore
  2. Nel caso in cui il rapporto sia 1:n (ovvero ad una tipologia “vecchia” possono corrispondere più tipologie “nuove”), ai produttori verranno associate tutte le possibili tipologie corrispondenti: ad esempio i distributori automatici (tipologia 10.1) saranno riclassificati nei codici 1.3 -apparecchi che distribuiscono automaticamente prodotti freddi ; 5.22-piccoli apparecchi che distribuiscono automaticamente prodotti e 4.13-grandi apparecchi che distribuiscono automaticamente prodotti e denaro.
  3. Infine, si evidenzia che tre delle 6 nuove categorie fanno riferimento, ad “apparecchiature di grandi dimensioni (con almeno una dimensione esterna superiore a 50 cm)”, ad “apparecchiature di piccole dimensioni (con nessuna dimensione esterna superiore a 50 cm)” ed a “piccole apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (con nessuna dimensione esterna superiore a 50 cm)”. Pertanto, ad una vecchia apparecchiatura possono corrispondere, con la nuova classificazione, due nuove apparecchiature, distinte in relazione alle loro dimensioni: ad esempio la vecchia tipologia stampanti – 3.2.5 verrà riclassificata in 6.6 stampanti e 4.6 grandi stampanti.Se il produttore immette sul mercato solo una di queste tipologie, dovrà cancellare le rimanenti con una pratica di variazione.

Si suggerisce in ogni caso di verificare le categorie attribuite ad ogni Produttore tramite la riassegnazione d’ufficio, così che sia possibile procedere con una pratica di variazione, nel caso in cui la transcodifica non risulti corretta.

[Dal portale del Registro AEE]